Con il patrocinio di:

EURORDIS

Alleanza Malattie Rare

Uno Sguardo Raro

 

 WHIN

 

Ability Channel

 

Ordine dei giornalisti


CNR

 

FIEG

USPI

FNSI

 

Comunicazione Pubblica

Centro Documentazione Giornalistica

 

FERPI

 

logo intermune

 

Il Premio 'Le Malattie Rare del Polmone' è realizzato 
con il contributo non condizionato di Intermune
 

 

 

Si rinnova l’impegno di InterMune, nel consegnare il ‘Premio per le malattie rare del polmone’ a coloro i quali hanno saputo, nel corso del 2013, focalizzare la propria comunicazione su un genere particolare di malattie rare: quelle che interessano l’apparato respiratorio. Vincitore della prima edizione: Stefano Massarelli.

 

shirelogo blue Il 'Premio Politiche sanitarie' è realizzato
con il contributo non condizionato di Shire

 

Nell'ambito della seconda edizione del Premio Giornalistico O.Ma.R., sarà assegnato  il ‘Premio politiche sanitarie”, dedicato agli articoli giornalistici o ai servizi audio e/o  video che, nel corso del 2013, abbiano saputo analizzare ed approfondire il tema delle politiche sanitarie - nazionali, europee o internazionali - in ambito malattie rare, tumori rari e farmaci orfani.

Questo premio speciale è messo a disposizione da Shire Italia, azienda farmaceutica multinazionale biotecnologica presente anche in Italia, leader nel settore delle biotecnologie e fortemente impegnata nel campo delle malattie rare.

Shire Italia è impegnata nei confronti dei pazienti e delle famiglie che devono convivere con patologie rare quali la malattia di Fabry, la sindrome di Hunter, la malattia di Gaucher e l'Angioedema Ereditario.  

Sigma Tau
Il 'Premio Claudio Cavazza' è realizzato
con il contributo non condizionato
di Fondazione Sigma-Tau

 

 

Il Premio Claudio Cavazza, promosso da Fondazione Sigma-Tau, è dedicato al tema “Ricerca e innovazione: dal laboratorio al malato raro”.

Intitolato alla memoria di Claudio Cavazza, fondatore e presidente del Gruppo Sigma-tau, industria farmaceutica a capitale interamente italiano e pioniere in materia di orphan drugs, il premio potrà essere attribuito ad iniziative di divulgazione e comunicazione giornalistiche e non giornalistiche su ricerca e innovazione.

Il premio corrisponderà al vincitore una somma in denaro, ma al vincitore sarà altresì offerta la possibilità di partecipare a un percorso di formazione nell'ambito delle malattie rare e dei tumori rari (partecipazione ad un Congresso, iscrizione ad un Corso specialistico, etc.).

celgene
Il 'Premio Tumori Rari' è realizzato
con il contributo non condizionato di Celgene

 




Nell'ambito del Premio Giornalistico O.Ma.R. sarà assegnato il Premio Celgene per i Tumori Rari, dedicato agli articoli giornalistici o ai servizi audio e/o video relativi a questo gruppo di patologie tumorali.


Con il termine “tumori rari” si intendono tumori con una prevalenza inferiore a 5 su 10 mila persone, analogamente a quanto previsto dal regolamento Europeo sui Farmaci Orfani (Regolamento 141 del 1999).

Questo premio speciale è messo a disposizione da Celgene, azienda farmaceutica multinazionale presente anche in Italia, leader nel settore delle biotecnologie e fortemente impegnata nel campo delle malattie rare, con un focus speciale su malattie ematologiche e oncologiche.