Con il patrocinio di:

EURORDIS

Alleanza Malattie Rare

 WHIN

 

Ordine dei giornalisti


CNR


IED

FIEG

USPI

FNSI

UNAMSI

Comunicazione Pubblica

Centro Documentazione Giornalistica

 

FERPI

 

Presentazione

Il PREMIO OMAR PER LA COMUNICAZIONE SULLE MALATTIE E I TUMORI RARI è il primo Premio europeo dedicato a questo specifico tema.

Nasce nel 2012 da un'idea di Osservatorio Malattie Rare (O.Ma.R.), testata giornalistica interamente dedicata al tema, che ha subito trovato l’appoggio e la collaborazione di Orphanet Italia, il portale delle malattie rare e dei farmaci orfani, del Centro Nazionale Malattie Rare (CNMR) dell'ISS, della Fondazione Telethon, nata per finanziare la ricerca sulle malattie genetiche, e della Federazione Italiana Malattie Rare Uniamo – FIMR Onlus.

Nei primi anni, il Premio OMaR ha avuto la forma di un ‘premio giornalistico’, dedicato esclusivamente a elaborati scritti o audio video che fossero stati pubblicati su testate registrate presso il Tribunale della Stampa. Successivamente, e in particolare dalla V edizione, il Premio si è aperto ai nuovi linguaggi di comunicazione: dagli spot finalizzati alla divulgazione alle campagne social, passando per le diverse arti visive (cinema, fotografia, fumettistica, pittura, etc). Dalla VI edizione, inoltre, il concorso si è avvalso della collaborazione con nuove associazioni professionali e di categoria.

Ad essere rimasti costanti nel tempo sono, invece, gli obiettivi che questo premio si propone:
- stimolare tutti coloro che operano nell’ambito della comunicazione e divulgazione ad avvicinarsi ai temi delle malattie e dei tumori rari, facendo attenzione alla correttezza dei contenuti;
- premiare i soggetti che dimostrano di saper comunicare o fare informazione su questi temi in maniera corretta, scientificamente rigorosa ma comprensibile, coinvolgente e originale;
- raccogliere e far conoscere le buone pratiche della comunicazione in questo particolare ambito;
- mettere in contatto i migliori comunicatori impegnati nel mondo delle malattie e dei tumori rari con le associazioni dei pazienti, i ricercatori e le istituzioni impegnate in questo settore.

In considerazione delle finalità di questo Premio, fin dalla sua prima edizione sono stati concessi numerosi e importanti patrocini, quali quello di Eurordis (Federazione europea delle associazioni di pazienti), del Senato della Repubblica, del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), dell'Ordine dei Giornalisti (ODG), della Federazione della Stampa (FNSI), della Federazione Italiana Editori di Giornali (FIEG), dell’Associazione Stampa Medica Italiana (ASMI), dell’Unione stampa periodica italiana (USPI), dell’Associazione Nazionale della Stampa On Line (ANSO), di Unamsi (Unione Nazionale Medico Scientifica di Informazione) e di Comunicazione Pubblica (Associazione Italiana della Comunicazione Pubblica e Istituzionale).